menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esplosione in villa a Sanremo, Gabriel Garko è stato dimesso

L'attore torinese ha riportato un lieve trauma cranico con escoriazioni diffuse ma sta bene. Lo scoppio all'interno della villa sarebbe avvenuto al secondo piano, dove l'attore si trovava, e quasi sicuramente dopo l'accensione di una luce

Una brutta avventura quella vissuta dall'attore torinese Gabriel Garko, che dopo l'esplosione della villa a Sanremo dove si trovava come ospite, nella tarda mattinata di ieri è stato dimesso dal pronto soccorso dell'ospedale di Sanremo. Lo scoppio, dovuto probabilmente a una fuga di gas ha causato la morte di una donna, madre del proprietario dell'immobile: Maria Grazia Gugliermetti di 77 anni.

L'attore ha riportato un lieve trauma cranico con escoriazioni diffuse, dieci giorni la prognosi. Garko il 9 febbraio è atteso insieme a Carlo Conti, la modella Madalina Ghenea ed il comico Virginia Raffaele alla conduzione del prossimo Festival di Sanremo. In un primo momento l'agenzia di spettacolo che cura l'immagine di Garko aveva fatto sapere: "Sulla partecipazione al Festival di Sanremo non sappiamo ancora darvi una risposta". Dalla Rai invece trapela ottimismo e quindi non dovrebbero esserci problemi per la partecipazione al prossimo Festival.

Lo scoppio all'interno della villa sarebbe avvenuto al secondo piano e quasi sicuramente dopo l'accensione di una luce all'interno di una camera intorno alle 8.30. Garko era proprio al secondo piano, così come la sua assistente Laura che dormiva in un'altra stanza ed è rimasta illesa. Tanti gli attestati di stima da parte dei Fan sulla sua pagina Facebook: "Qualcuno malvagio voleva farti del male, ma la fortuna è stata dalla tua parte e ti ha protetto" scrive una ragazza, oppure chi gli augura di vederlo sul palco dell'Ariston, come Claudio. Non mancano però anche i commenti di cordoglio verso la donna che ha perso la vita: "Un pensiero per la signora che ha perso la vita mi sembra quanto meno doveroso".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento