Esplosione nella notte: ennesimo colpo della banda dei bancomat, ladri a mani vuote

Danni anche alla filiale

La scena dopo l'esplosione all'Unicredit di piazza Bella a Carmagnola

Esplosione nella notte di oggi, mercoledì 7 agosto 2019, in piazza Bella a Carmagnola.

Si è trattato dell'ennesimo assalto della banda dei bancomat, che ha preso di mira, questa volta, la filiale dell'Unicredit facendo esplodere il solito ordigno artigianale sfondando non solo lo sportello, ma anche i vetri della banca.

Sull'accaduto indagano i carabinieri della stazione cittadina e della compagnia di Moncalieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo gli accertamenti è emerso che i ladri sono scappati a mani vuote. Tutto il denaro era rimasto nel dispositivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Guerriglia in centro a Torino. Vetrine sfasciate, lanci di bottiglie e bombe carta. Gli agenti rispondono con cariche

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di lunedì 26 ottobre 2020. Boom di ricoveri, ma indice contagio scende

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di domenica 25 ottobre 2020. Tasso di contagio al 18%

  • Domani sera a Torino due manifestazioni contro le limitazioni sul coronavirus

  • Bar e ristoranti chiusi dalle 18 ma aperti nel weekend. "Rischio di stop definitivo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento