Cronaca

Brigata Taurinense, il nuovo comandante è Massimo Biagini

Un 'ritorno a casa' al posto di Franco Federici, che va a Roma

Federici e Biagini

Si è tenuta oggi alla caserma Montegrappa di corso IV Novembre la cerimonia di cambio del comandante della Brigata Alpina Taurinense. Dopo 16 mesi, il generale Franco Federici ha ceduto il testimone al generale Massimo Biagini. Presenti al cambio il comandante delle Truppe Alpine, generale Federico Bonato e il viceprefetto vicario Enrico Ricci.

Il generale Biagini, già comandante del 2° Reggimento Alpini dal 2009 al 2011, torna alla Brigata Taurinense dopo l’impiego come capo dipartimento al Centro Studi Post Conflit Operations del Comando per la formazione e scuola di applicazione dell’Esercito, sempre a Torino. "La Brigata Taurinense - ha detto - rappresenta l’unità nella quale ho iniziato il mio periodo di ufficiale degli alpini dopo la formazione passata tra l’accademia e la scuola di applicazione. Qui sono nato e cresciuto".

Il generale Federici, che passa allo Stato Maggiore a Roma, ha guidato la Taurinense nel settore sud-occidentale del Libano, dove è stata schierata nell’ambito della missione Unifil da ottobre 2015 ad aprile 2016. "Avete reso onore alla Brigata in ogni circostanza, nelle attività operative in Italia e all’estero e nelle attività addestrative. Avete fornito risposte immediate alle esigenze della Forza Armate e del Paese", ha detto rivolgendosi ai militari. Tra le altre attività c'è quella degli specialisti del 32° reggimento genio che da gennaio hanno effettuato 83 interventi disinnescando 305 ordigni bellici in tutto il nord-ovest, mentre nei principali comprensori sciistici di Piemonte ed Abruzzo è proseguita l’attività dei soccorritori piste forniti dai reggimenti della Taurinense.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brigata Taurinense, il nuovo comandante è Massimo Biagini

TorinoToday è in caricamento