Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Escursionista torinese ruzzola per 50 metri in un canale: individuata e portata in ospedale

È accaduto nel Bellunese

Un’escursionista di Torino è stata recuperata, grazie all’intervento dell'elicottero del soccorso alpino di Cortina d’Ampezzo, nella mattina di martedì 24 agosto a San Vito di Cadore (Bl). La donna era scivolata nel tratto di sentiero che da Passo Giau sale a Forcella Col Piombin. La chiamata al Nue (Numero unico per le emergenze) 112 è arrivata attorno alle 9.15.

La donna, 67 anni, ruzzolata per una cinquantina di metri in un canale mentre stava camminando da sola, era riuscita a lanciare l'allarme e a chiamare il marito. Sul posto a cercare la 67enne torinese, visto che nessuno aveva assistito alla caduta e non si conosceva il punto esatto, c'erano il marito, il Soccorso alpino di Cortina, la Guardia di finanza e i carabinieri.

Dopo averla individuata, i soccorritori l’hanno raggiunta e attivato l'elicottero di Trento emergenza che ha sbarcato personale medico e tecnico di elisoccorso, i quali hanno prestato le prime cure all'infortunata (per lei contusioni ed escoriazioni) prima di portarla in ospedale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Escursionista torinese ruzzola per 50 metri in un canale: individuata e portata in ospedale

TorinoToday è in caricamento