menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Torino, sostiene l’esame per la patente al posto di un amico: denunciato (dopo aver superato la prova)

Se ne accorge un esaminatore durante il controllo dei documenti

  Per superare l’esame per la patente a volte l’unico ostacolo non sono unicamente le regole del codice della strada, ma anche la comprensione della lingua italiana. E per superare entrambi gli ostacoli, le truffe si moltiplicano. Nel penultimo caso scoperto, l’esame veniva taroccato con i candidati che utilizzavano parrucca e auricolari. Questa volta si è presentata alla prova scritta una persona al posto di un’altra, uno suo amico dirà il 27enne denunciato a seguito dell’esame sostenuto alla Motorizzazione Civile di via Bertani a Torino.  

Il controllo dei documenti e la domanda trabocchetto

Durante la prova un dipendente controlla le pratiche degli iscritti e si accorge che un candidato non assomiglia alla fotografia contenuta nella richiesta d’esame. Al candidato, cittadino senegalese di 27 anni, che ha appena terminato l’esame, l’impiegato chiede di dichiarare la sua data di nascita, al fine di fugare ogni dubbio. L’uomo non la ricorda ed è a questo punto che il dipendente allerta la Polizia di Stato.

Giunti sul posto, gli operatori controllano il 27enne che mostra loro lcarta d’identità e permesso di soggiorno, ma ai poliziotti appare chiaro che la documentazione appartiene ad un'altra persona. A questo punto il candidato viene accompagnato presso gli uffici della Questura per appurare la sua identità. Durante la perquisizione, i poliziotti trovano i veri documenti del 27enne nascosti in una sottile fessura ricavata da una tasca dello zaino. Alla luce dei fatti, il 27enne ammette davanti agli agenti di avere sostenuto l’esame della patente (superato) al posto di un suo amico, sicuro di poter conseguire il documento grazie alle sue doti di comprensione della lingua italiana. Il 27enne è stato denunciato per tentata truffa e sostituzione di persona.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento