Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Emma, la bimba che ha commosso l'Italia, torna a casa da Black

Torna a casa oggi, dopo 475 giorni di ospedale, Emma, la bambina di tre anni e mezzo di Pinerolo che commosse l'Italia chiedendo di avere accanto a sé il suo cane, Black, durante la degenza

Dopo 475 giorni la piccola Emma di tre anni e mezzo può tornare a casa sua a Pinerolo. E' passato oltre un anno dal giorno in cui entrò all'ospedale infantile Regina Margherita attaccata ad un cuore artificiale e con la speranza di un trapianto che le avrebbe salvato la vita.

Il miracolo avvenuto ad inizio marzo quando ad Emma è stato trapiantato un cuore nuovo, donato da un bambino di 5 anni deceduto al Gaslini di Genova per un'encefalite acuta.

Il suo primo pensiero finito l'intervento, dopo aver visto e riabbracciato i genitori, lo ha rivolto al suo cane Black. Aveva chiesto di poterlo rivedere dopo tanto tempo. Una richiesta che ha commosso tutta l'Italia e, grazie al parere favorevole dei medici, il suo desiderio è stato realizzato. Al Regina Margherita ha così fatto la sua comparsa un cagnolone di ben 26 chili che ha è "andato a trovare" la sua padroncina direttamente in reparto.

Le condizioni di Emma sono migliorate dopo il trapianto tanto da permettere che torni nella sua casa. Ha vissuto attaccata ai fili fino allo scorso 11 marzo. Adesso trascorrerà un periodo di degenza a casa, dove sarà seguita da infermieri e terapisti che garantiranno la continuità assistenziale. "Emma - dice il medico Pace Napoleone - avrà una vita buona a patto di sottostare a una terapia per pazienti immunodepressi e a qualche piccola attenzione". La madre Maria, infermiera all'ospedale di Pinerolo, e il padre Guillermo, l'hanno riportata a casa: "Si è spaventata - dice la mamma - perché mi ha visto preparare le borse e mettere via i giocattoli. Non voleva più venire via, ma ora sa che incontrerà di nuovo Black a casa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emma, la bimba che ha commosso l'Italia, torna a casa da Black

TorinoToday è in caricamento