menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I dipendenti dell'Embraco hanno letto il comunicato nella sala stampa del Festival

I dipendenti dell'Embraco hanno letto il comunicato nella sala stampa del Festival

Embraco, la disperazione dei lavoratori arriva anche a Sanremo

Una delegazione è stata accolta in sala stampa

I lavoratori licenziati dalla Embraco dello stabilimento di Riva di Chieri hanno portato la loro protesta nella luccicante Sanremo del Festival. Una cinquantina di dipendenti dell'azienda, che produce compressori per frigoriferi Whirlpool, ha manifestato, nel pomeriggio, per le vie centrali della cittadina ligure per poi radunarsi in piazza Colombo, a pochi metri dal teatro Ariston, dove in questi giorni si sta svolgendo il Festival della Canzone italiana. Una delegazione di operai è stata accolta in sala stampa per leggere un comunicato:

"In questo momento di allegria del Festival, vi chiediamo di starci vicino - legge con la voce rotta dall'emozione un dipendente Embraco -. Per noi questo è un periodo molto triste. Chiediamo allo Stato italiano di cambiare le regole delle multinazionali: non è possibile dare loro soldi pubblici se poi queste, di punto in bianco, decidono di andarsene e lasciarci così, in difficoltà. Daremo ai conduttori del Festival una copia di questo comunicato perchè possano leggerlo e aiutarci in qualche modo anche loro". 

La Embraco, con sede a Torino, ha annunciato la chiusura dello stabilimento e il licenziamento 497 persone, a causa della delocalizzazione degli impianti di produzione in Brasile, Cina e Slovacchia dove ottiene profitti maggiori. "Chiediamo che vengano ritirati i licenziamenti per 497 lavoratori - afferma Ugo Bolognesi, della Fiom di Torino - Giovedì prossimo ci recheremo a Roma, al ministero dello Sviluppo Economico, per parlare con il ministro Carlo Calenda e i vertici dell'azienda. Se entro il prossimo 25 marzo non sarà trovato un accordo, i lavoratori resteranno a casa".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento