Elicotteri a bassa quota per il controllo delle linee elettriche

Sul territorio della Città Metropolitana

Sicuramente a qualcuno sarà capitato fin dalle prime ore del mattino di oggi, martedì 12 giugno, di vedere e soprattutto di sentire sorvolare il territorio della Città Metropolitana da elicotteri a bassa quota. Si tratta di un'operazione che andrà avanti fino al 26 giugno prossimo e che vedrà impegnati alcuni elicotteri nel rilevamento di eventuali anomalie delle linee elettriche aeree, su una rete complessiva di 1400 km. L’ispezione sarà effettuata da “E-distribuzione” nell’ambito dell’attività di monitoraggio e manutenzione delle linee elettriche MT esistenti sul territorio della provincia di Torino, mediante l'utilizzo di videocamere che riprenderanno la situazione dell'impianto.

Particolare attenzione verrà posta in presenza di piante e vegetazione nelle immediate vicinanze dei conduttori e allo stato di conservazione dei sostegni, mensole, isolatori, sezionatori a palo e posti di trasformazione su palo. L’intervento verrà effettuato con le linee elettriche in tensione, senza quindi ricorrere ad alcuna interruzione del servizio e pertanto senza arrecare alcun disagio agli utenti. 

Potrebbe interessarti

  • Sagre, feste e prodotti tipici: 6 appuntamenti da non perdere a luglio

  • Sei bersagliato dalle punture di zanzara? Sette motivi per cui preferiscono proprio te

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • "Quando la bicicletta non sta sul balcone"

I più letti della settimana

  • Tragedia nella serata: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Paura in paese: auto esplode pochi secondi dopo essere stata parcheggiata

  • Terribile scontro fra due veicoli: morto un papà, due feriti

  • Tragedia nel condominio, uomo si toglie la vita gettandosi dal balcone  

  • Auto esce di strada e si schianta contro un albero, medico grave in ospedale

  • Detrito come un proiettile trapassa un'auto da parte a parte: conducente illeso per miracolo

Torna su
TorinoToday è in caricamento