Cronaca

Falsi carabinieri raggiravano persone anziane, due arresti a Torino e provincia

Il primo arresto è avvenuto in flagranza di reato: una nomade sinti stava uscendo da un condominio con in tasca monili per circa 60 mila euro. Il secondo arresta per una truffa a Ciriè

Si spacciavano per carabinieri e truffavano persone anziane. Due nomadi sinti sono stati tratti in arresto dai Carabinieri di Torino per truffe avvenute in città e in provincia.

Il primo arresto è avvenuto in flagranza di reato sabato scorso, in pieno centro. Angela V., 50 anni, è stata fermata mentre usciva da un condominio con in tasca monili per circa 60 mila euro, rubati a una 76enne, che le aveva aperto la porta di casa, credendola un maresciallo dei carabinieri. La donna ha già 12 precedenti per truffa, sempre a danno di persone anziane. Ha agito con un complice, che si è dato alla fuga con una somma di denaro non ancora quantificata dagli inquirenti.


Il secondo arresto è conseguente a due truffe fatte Ciriè lo scorso febbraio. In manette Guglielmo C., nomade sinto di 31 anni con precedenti specifici, residente a Druento ma in realtà senza fissa dimora. A una coppia di anziani 85enni ha sottratto 1.500 euro e 7 assegni, fingendosi carabiniere.  Si era poi fatto consegnare 3.670 euro da una 91enne, spacciandosi per un dipendente di Poste Italiane.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsi carabinieri raggiravano persone anziane, due arresti a Torino e provincia

TorinoToday è in caricamento