Cronaca

Trasportavano due chili e mezzo di cocaina, arrestati in autostrada due trafficanti

I due trafficanti di origine straniera sono stati fermati dalla polizia lungo l'autostrada Torino-Piacenza a bordo di un veicolo che utilizzavano come mezzo di spostamento per trasferire la cocaina in città. Secondo gli investigatori il valore al dettaglio degli stupefacenti è di 300mila euro

Viaggiavano a bordo di una vettura potente con il carico di droga destinato alla città. Due cittadini stranieri, G.A. romeno di 30 anni e G.V albanese di 27, sono stati arrestati dagli operatori della sezione antidroga della Squadra Mobile di Torino al culmine di una capillare attività investigativa di contrasto al narcotraffico. Gli uomini della polizia sono riusciti a fermare due corrieri che si dirigevano verso il capoluogo con una precisa e articolata operazione di coordinamento tra operatori e mezzi. 

Lungo l'autostrada Torino-Piacenza l'auto dei due cittadini stranieri è stata intercettata dagli investigatori nella zona di Stradella, da lì in poi sono stati pedinati e controllati dagli investigatori della Squadra Mobile di Torino e da due unità della polstrada di Alessandria. Intanto il resto degli operatori coinvolti nell'operazione hanno predisposto una procedura che potesse mettere in sicurezza gli automobilisti in transito durante le operazioni di fermo dei trafficanti. 

Arrivati all'area di servizio Crocetta Nord, in corrispondenza del comune di Castello di Annone, nell'Astigiano, l'auto è stata bloccata e i due narcotrafficanti arrestati. Sulla vettura sono stati trovati due panetti di cocaina all'incirca dal peso di 3,5 chilogrammi che, come spiega la polizia, sul mercato, per via dell'ottima qualità, avrebbe potuto raggiungere un valore di vendita nelle piazze di almeno 300mila euro. I due sono stati arrestati e accompagnati nel carcere di Quarto d'Asti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasportavano due chili e mezzo di cocaina, arrestati in autostrada due trafficanti

TorinoToday è in caricamento