Botti illegali, sequestrate dalla polizia 146 bombe carta: due arresti

Alcuni di questi ordigni sono stati definiti "micidiali"

Nascondevano botti illegali altamente pericolosi e per i due uomini sono scattate le manette. Gli agenti della divisione polizia amministrativa e sociale della questura di Torino hanno arrestato un 21enne che in casa sua, nel Canavese, conservava bombe carta e altro materiale pirotecnico destinato alla vendita e un 46enne che custodiva, nella sua carrozzeria di Torino Nord, due artifizi valutati addirittura come "micidiali", in quanto di elevata potenza. Il più giovane, nel dettaglio, deteneva illegalmente 145 bombe carta di fattura artigianale, non etichettate, alcune delle quali di elevata potenza e “micidiali” viste le dimensioni e la quantità di materiale esplodente contenuto in ciascuna di esse.

Sono poi stati rinvenuti, presso l'abitazione del ragazzo, altri 40 artifici pirotecnici professionali, uno spettacolo pirotecnico, un sacchetto contenente 10Kg di nitrato di ammonio e altro materiale idoneo per la fabbricazione. Il tutto era riposto all’interno di un armadio ubicato al terzo piano, adibita a ripostiglio sottotetto.

Il 46enne invece custodiva nella sua officina una bomba carta, manufatto artigianale privo di qualsivoglia circa la modalità di produzione e messa in sicurezza, e un artificio rinominato Rambo 31-K, classificato come estremamente pericoloso. Motivo per il quale non può essere venduto nemmeno presso le minute vendite ai titolari di porto d’armi ma esclusivamente nei depositi di esplosivi all’ingrosso a professionisti del settore. 

I due ordigni potevano generare, oltre la singola esplosione, quella per “simpatia”, l'innesco cioè di tutti gli altri vicini, procurando di fatto una esplosione di massa con un effetto pari alla somma delle rispettive potenzialità. Nel cassetto del comodino dell'uomo inoltre, i poliziotti hanno rinvenuto una pistola giocattolo, molto simile a quella utilizzata dalle forze dell'ordine, caricata a salve. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Guerriglia in centro a Torino. Vetrine sfasciate, lanci di bottiglie e bombe carta. Gli agenti rispondono con cariche

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di lunedì 26 ottobre 2020. Boom di ricoveri, ma indice contagio scende

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di domenica 25 ottobre 2020. Tasso di contagio al 18%

  • Domani sera a Torino due manifestazioni contro le limitazioni sul coronavirus

  • Bar e ristoranti chiusi dalle 18 ma aperti nel weekend. "Rischio di stop definitivo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento