Cronaca Rivalta di Torino

Scoperto il supermarket della droga della "movida" in un garage

A smerciare la droga era un ragazzo di trentun anni, fermato in auto con tre etti e mezzo di cocaina nascosti dietro il sedile del passeggero. Ma quello era niente in confronto a quanto aveva in casa

Immagine di archivio

All'apparenza era un normalissimo garage, ma in realtà all'interno si celava un supermarket della droga. A scoprire quanto nascosto da una semplice serranda di Rivalta sono stati i "Falchi" della Squadra Mobile della Polizia di Torino nell'ambito di un'azione investigativa volta a reprimere lo spaccio della movida torinese.

Sette chilogrammi di sostanze stupefacenti di diverso tipo, per un valore di oltre 200 mila euro, sono state trovate in possesso del trentunenne Roberto C.. Quest'ultimo aveva a disposizione di tutto per lo sballo, dalla cocaina, alla marijuana, all'hashish e persino i derivati, i così detti "datteri".

Gli agenti sono risaliti all'uomo grazie ad un prolungato monitoraggio della sua attività. Lo hanno bloccato durante uno spostamento in auto. Nella vettura, ben nascosti dietro il sedile del passeggero, sono stati rinvenuti tre etti e mezzo di cocaina, suddivisa in dosi, pronta per essere immessa nel mercato della movida torinese. Quella era solo una parte di quanto smerciava il trentunenne. Il resto era in casa e nel garage.

Durante la perquisizione domiciliare sono state sequestrate anche diverse somme di denaro chiuse in una cassaforte nascosta nel muro, ritenute provento dell'attività illecita. Quanto alla droga, i poliziotti hanno posto sotto sequestro una busta di marijuana dal peso netto di 2,7 chilogrammi, diverse mattonelle ed un panetto di hashish di 3 chilogrammi, oltre 150 ovuli di hashish, un chilogrammo di cocaina in polvere e solida e una tavoletta di 200 grammi di pasta di hashish.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperto il supermarket della droga della "movida" in un garage

TorinoToday è in caricamento