Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Crocetta / Via Arquata

Coltiva marijuana in cantina, tradito dal forte odore delle piante

Un 46enne è stato arrestato per i reati di detenzione abusiva di armi e di produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope. Oltre la marijuana in cantina, aveva materiale esplodente

Utilizzava la cantina del condominio di via Arquata, in cui è residente, per coltivare marijuana. Quando gli agenti di polizia del commissariato Barriera Nizza sono entrati all'interno hanno trovato una situazione molto simile ad una serra attrezzata ad hoc. Lampade al neon, bilancini di precisione, fertilizzante, trita erba, semi importati dall'Olanda, piante appena germogliate, piante di 80 centimetri già fiorite e pronte per essere essiccate: questo quello che l'uomo, un italiano di 46 anni, nascondeva alla vista - ma non all'olfatto - degli altri condomini.

Una cantina scoperta quasi per caso visto che il quarantaseienne nascondeva con grande attenzione quanto vi era all'interno. A ingannarlo è stato però il forte odore che le piante emanavano e che gli agenti hanno avvertito appena entrati nell'androne del palazzo.

L'arresto è scattato nell'immediatezza dei controlli visto che ad aprire la cantina incriminata è stato lo stesso proprietario. La perquisizione è poi proseguita anche nell'alloggio dell'uomo: al suo interno sono stati rinvenuti tre involucri di materiale esplodente, una cartuccia di pistola calibro 45 e tre coltelli. Per questi ritrovamenti l'uomo è stato anche deferito all'autorità giudiziaria per i reati di detenzione abusiva di armi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coltiva marijuana in cantina, tradito dal forte odore delle piante

TorinoToday è in caricamento