Cronaca Aurora / Via Pesaro

Avvisano il 113 per la presenza di un intruso, ma in casa loro c'è la droga

Sono finiti in manette i due senegalesi che avevano chiamato la polizia per segnalare un ladro nell'appartamento

Allertati dalla segnalazione di un probabile furto in abitazione, quando gli agenti della squadra volante sono giunti in via Pesaro hanno scoperto che non si trattava proprio e solamente di questo. Sì, il presunto ladro – un albanese di 24 anni è stato fermato mentre si stava dando alla fuga – ma nell’appartamento dei due senegalesi, che hanno lanciato l’allarme, la polizia ha trovato dell’altro.

All’interno del bagno diversi involucri svuotati, ma con tracce di sostanza stupefacente, nascosti dietro il battiscopa e sotto il vano cucina molteplici dischetti di cocaina/crack. Inoltre sono stati rinvenuti: un bilancino di precisione, circa 500 euro in contante, probabile provento dell’attività illecita ed oltre 10 telefoni cellulari.

In sostanza l’albanese - denunciato per danneggiamento aggravato e violazione di domicilio aggravata - si era introdotto furtivamente all’interno dello stabile dove risiedono i senegalesi per esigere probabilmente la riscossione di denaro a fronte di una partita di droga precedentemente ceduta.

I due senegalesi, invece, rispettivamente di 36 e 23 anni, con numerosi precedenti specifici e attualmente sottoposti agli obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria, sono stati arrestati per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvisano il 113 per la presenza di un intruso, ma in casa loro c'è la droga

TorinoToday è in caricamento