Spaccio di cocaina, hashish e anche marijuana “Made in…”: 5 arresti a Torino e in provincia

Gli interventi delle ultime ore

Nelle ultime ore i carabinieri del Comando Provinciale hanno arrestato cinque persone nell’ambito di servizi di controllo del territorio finalizzati a contrastare il mercato degli stupefacenti.

Marijuana “Made in…”

Nel dettaglio, i carabinieri della Stazione di Trofarello hanno bloccato in strada un 33enne di Trofarello subito dopo che aveva ceduto della sostanza stupefacente a due giovanissimi clienti. Il successivo controllo effettuato nella sua abitazione ha consentito di rinvenire e sequestrare 255 grammi di hashish, 30 grammi di marijuana “Made in Marocco” (foto), 62 semi di cannabis e vario materiale utilizzato per il confezionamento delle dosi. Il 33enne è stato arrestato e i ragazzi fermati mentre compravano la droga sono stati segnalati alla Prefettura quali assuntori di stupefacenti.

Spaccio con il fratello minorenne

A Torino, i carabinieri della Compagnia Mirafiori hanno arrestato un italiano di 20 anni. È stato fermato per un controllo in zona Piazzale Fratelli Ceirano (Quartiere Lingotto). I militari dell’Arma si sono insospettiti per il fatto che il giovane unitamente a un altro ragazzo - identificato nel fratello minorenne - sostasse con il motore dell’auto acceso. In effetti la perquisizione effettuata sul mezzo ha permesso di rinvenire all’interno del bagagliaio della vettura un pacco con 300 grammi di marijuana e 675 euro in contanti. Il minorenne è stato denunciato alla Procura dei Minori per concorso in detenzione di sostanza stupefacente.

Spaccio in strada

A Torino, in via Belfiore, i carabinieri della Compagnia Torino San Carlo hanno arrestato un gambiano di 38 anni, in Italia senza fissa dimora. L’uomo è stato bloccato subito dopo aver ceduto a un 37enne italiano una dose di cocaina. In tasca lo spacciatore nascondeva altre nove dosi della stessa sostanza e 260 euro.

Due pusher sorpresi al bar

A Torino i carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato un senegalese e un gabonese, di 31 e 30 anni, in Italia senza fissa dimora, per detenzione di droga. La coppia è stata fermata e arrestata in un bar durante un controllo. Il senegalese ha cercato di disfarsi di 9 dosi di cocaina mentre il gabonese ha deglutito le palline che nascondeva in bocca. Entrambi sono stati arrestati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Guerriglia in centro a Torino. Vetrine sfasciate, lanci di bottiglie e bombe carta. Gli agenti rispondono con cariche

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di lunedì 26 ottobre 2020. Boom di ricoveri, ma indice contagio scende

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di domenica 25 ottobre 2020. Tasso di contagio al 18%

  • Domani sera a Torino due manifestazioni contro le limitazioni sul coronavirus

  • Bar e ristoranti chiusi dalle 18 ma aperti nel weekend. "Rischio di stop definitivo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento