“Vuole suicidarsi”, la lotta contro il tempo per salvare una donna di 66 anni

I carabinieri di Piscina sono riusciti a salvare E.R. appena in tempo. "Ancora qualche ora e sarebbe morta", hanno detto i medici dell'ospedale di Pinerolo, in cui la donna è ora ricoverata. Ricerche rapide grazie a fortuna e intuito

Se fosse passata qualche ora in più ora probabilmente staremmo parlando della morte di una donna. Invece i carabinieri della stazione di Piscina ce l’hanno fatta a salvare la vita a E.R., 66 anni residente a Piscina, che ha tentato il suicidio allontanandosi da casa in auto e ingerendo un grosso quantitativo di farmaci. 

“Vuole suicidarsi”, era stata la denuncia di una parente della donna dopo che la sessantaseienne aveva detto a un’amica che voleva farla finita. La confessione era stata fatta al telefono e proprio grazie a quella chiamata per i militari dell’Arma è stato possibile capire dove fosse stato agganciato il segnale: si trovava nell’ampia zona del Val Chisone. Le ricerche della Fiat 500 della donna sono iniziate subito e la fortuna, mista all’intuito, ha portato i carabinieri in Val Troncea (tra Pragelato e Sestriere) e poco dopo hanno trovato la vettura vicino a un torrente.

La donna era chiusa dentro la Fiat 500 e non dava segni di vita. I carabinieri hanno rotto il finestrino e praticato un massaggio cardiaco in attesa che arrivasse l’ambulanza medicalizzata sul posto. Poi E.R. è stata trasportata all’ospedale Agnelli di Pinerolo e salvata dai medici che, però, hanno sottolineato come sarebbero bastate ancora poche ore e non ci sarebbe stato più nulla da fare: “Ancora poche ore e la donna sarebbe morta”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All’interno della vettura i carabinieri hanno trovato diverse scatole di farmaci, soprattutto antidepressivi, vuote. La donna, come anticipato all’amica, aveva tentato di togliersi la vita ingerendone un gran quantitativo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il film porno è girato nel parco cittadino: nuova performance del noto avvocato e di due pornostar torinesi

  • Maxi-incidente in tangenziale: quattro veicoli coinvolti, uno ribaltato e due in fiamme

  • Compleanno torinese per i 18 anni del figlio di Fabrizio Corona e Nina Moric: pronta una grande festa

  • Super-vincita al concorso a premi in tabaccheria: un fortunato si porta a casa 53mila euro

  • Viviana e il piccolo Gioele sono ancora scomparsi, ma oggi fatti avvistamenti 'importanti'

  • Scossa di terremoto in serata: sentita chiaramente dai residenti nelle valli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento