Cronaca Centro / Via Cernaia

Psicosi Coronavirus, donna cinese insultata e malmenata in centro

E' successo in via Cernaia

Un altro episodio sgradevole a Torino, a causa della psicosi del Coronavirus. Una donna di origini cinesi è stata aggredita di giorno, giovedì 20 febbraio, in centro città. La quarantenne è stata malmenata da una coppia, dopo essere stata aggredita, in via Cernaia, anche verbalmente "vattene, cinese! Hai il virus!".

La vittima che parla un italiano praticamente perfetto e vive a Torino da molti anni dove gestisce anche un bar, si è recata in ospedale per farsi medicare le ferite - causate dai calci e dai pugni ricevuti - e ha riportato una prognosi di diversi giorni. La donna, che ha tre figli di cui uno studia all'Università, ha sporto denuncia presso la polizia: sull'episodio indaga il commissariato Dora Vanchiglia. 

Un gesto che la sindaca di Torino, Chiara Appendino, ha apostrofato su Twitter come "ignobile e di rara violenza". La prima cittadina ha aggiunto: "Alla nostra concittadina mando l'abbraccio mio personale e di tutta la comunità. A Torino - ha concluso - non può esserci spazio per questi comportamenti".

Un episodio simile si era verificato qualche giorno fa, in Borgo Vittoria, a danno di una coppia di fidanzati cinesi, aggredita e ferita da alcuni adolescenti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Psicosi Coronavirus, donna cinese insultata e malmenata in centro

TorinoToday è in caricamento