Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Lucento / Matteo Del Vecchio

Una pedana per Matteo, per il bimbo disabile una vita senza barriere

L’associazione “Nazionale italiana dell’Amicizia” si è presa cura della famiglia ricavando i fondi necessari all’acquisto della pedana da una cena di Natale

L’acquisto e il montaggio della pedana elettrica. Così cambia la vita del piccolo Matteo Del Vecchio, un bambino disabile residente in corso Lombardia affetto da una grave cerebropatia. Dopo gli appelli di papà Gianni la speranza si è trasformata in realtà. Ora Matteo, portatore di tracheotomia e di Peg, può essere caricato con la sua carrozzina sul furgone. Senza più sforzi. Merito dell’associazione “Nazionale italiana dell’Amicizia” che si è presa cura delle sorti della famiglia ricavando i fondi necessari all’acquisto della pedana da una cena di Natale organizzata al ristorante Mucca Pazza di Pino Torinese.

Un risultato eccezionale secondo Walter Galliano, fondatore e capitano della Nazionale italiana Dell'Amicizia, una onlus/squadra di calcio creata da un gruppo di amici che nel febbraio del 2012 ha deciso di trasformare una grande amicizia e passione comune, il calcio appunto, in energia per aiutare i bambini in difficoltà. “Ora per la famiglia Del Vecchio – spiega Galliano - sarà più semplice muoversi e uscire di casa. Oppure caricare Matteo sul furgone e portarlo al mare, vero e proprio toccasana per i gravi problemi respiratori del bimbo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una pedana per Matteo, per il bimbo disabile una vita senza barriere

TorinoToday è in caricamento