menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Codé-Crai Ovest e Torino Via Roma: 96mila euro per il Sant'Anna

Due mega assegni da 48mila euro sono stati consegnati oggi al dottor Daniele Farina, Primario della Divisione di Terapia Intensiva Neonatale del Sant'Anna. Testimonial dell'evento è stata Alena Seredova

Due mega assegni del valore di 48mila euro ciascuno sono stati donati, questa mattina, alla “Fondazione Crescere Insieme al Sant’Anna-Onlus”, destinati nello specifico alla realizzazione del nuovo Reparto di Terapia Intensiva Neonatale dell’omonimo Ospedale torinese.

I fondi, consegnati nella sede Ascom di via Massena 20, sono stati raccolti nel periodo natalizio da Codé Crai Ovest e dall’associazione Via Roma, in una campagna di solidarietà ormai giunta alla quarta edizione: all’apertura della campagna dal titolo “Aiutare i bambini: c’è qualcosa di più dolce?” (avvenuta il 30 novembre 2013 con il taglio di un mega panettone in piazza San Carlo) era presente come testimonial anche Alena Seredova, oggi presente alla sede Ascom, alla consegna degli assegni.

Nella campagna vennero venduti circa 5mila panettoni e pandori, grazie al coinvolgimento di un centinaio di volontari in una trentina di punti vendita. È stato anche un grande successo il “Charity Shop” di via Amendola, organizzato dall’associazione Torino Via Roma in un locale messo a disposizione da Banca Intermobiliare. Il ricavato delle due iniziative, 96mila euro, è stato consegnato direttamente al dottor Daniele Farina (Primario della Divisione di Terapia Intensiva Neonatale e Vicepresidente di “Crescere Insieme al Sant’Anna Onlus”) da Maurizio Rota, presidente del Codé-Crai Ovest e da Paolo Bertolini, presidente dell’Associazione Commercianti Torino Via Roma, assieme alla madrina dell’evento, Alena Seredova.Ascom - Donazione Sant'Anna (11)

“I progetti- ha sottolineato il dottor Daniele Farina - sono ormai finiti e approvati. Ora aspettiamo dall'Azienda Cittá Della Salute la data per iniziare i lavori del nuovo Reparto di Terapia Intensiva Neonatale, che fra l’altro comprenderà anche una ‘Infant Family Room’, dono del natalizio ‘Charity Shop’ e che prevede un Posto di Terapia Intensiva per un neonato, inserito in una stanza ove sia possibile ospitare anche la famiglia del piccolo ricoverato”.

“Ormai l'attesa è fortissima, siamo veramente vicini al risultato. Abbiamo iniziato i lavori preparatori spostando il C.E.D. (Centro Elaborazione Dati), il prossimo step saranno le opere di demolizione. Questo risultato lo dobbiamo agli sforzi di tutti quelli che hanno partecipato al nostro sogno: ai Torinesi, alle Aziende e alle Associazioni, a Juventus Football Club, ai Volontari e a tutti quelli che in Ospedale hanno collaborato (medici, infermieri, tecnici) e collaborano per la riuscita di questo nostro grande progetto”.

“La nostra collaborazione con la Fondazione ‘Crescere Insieme al Sant’Anna’ – ha spiegato Rota – dura ormai da cinque anni e sicuramente proseguirà nel tempo, con l’obiettivo di contribuire sempre di più al miglioramento delle condizioni e della qualità di vita dei piccoli degenti del Reparto di Terapia Intensiva di una struttura ospedaliera caratterizzata da un’altissima professionalità e che proprio per questo, ogni anno, accoglie circa 8mila neonati provenienti da tutta la Regione”.

Sulla stessa linea anche Paolo Bertolini: “Una collaborazione doverosa, un piccolo gesto di solidarietà nei confronti di una grande eccellenza della Sanità piemontese nota e apprezzata in tutto il mondo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento