Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Cento torinesi "doneranno" il loro cadavere alla scienza

Dal 2001 è in crescita il numero di coloro che hanno indicato nel testamento come luogo di destinazione della salma il Laboratorio per lo Studio del Cadavere diretto da Lorenzo Varetto

Donare alla scienza il proprio corpo? Sono in tanti a Torino, già più di cento, coloro che hanno indicato nel loro testamento come luogo di destinazione della salma il Laboratorio per lo Studio del Cadavere diretto da Lorenzo Varetto. Da anni è inziata, proprio per opera di Varetto, una campagna in favore della donazione volontaria. Il laboratorio è ospitato in quello che una volta era l'obitorio comunale. Dal 2001 è in continua crescita il numero di cadaveri studiati ogni anno. Se dieci anni fa si analizzavano un paio di salme all'anno, adesso sono giò quattro o cinque. E il numero è destinato ad aumentare.

"Sono già circa 100
- dice Lorenzo Varetto all'Ansa -  le persone che hanno fatto il loro testamento per fare un 'passaggio' qui, prima di essere sepolti o cremati. Ricevo cinque mail a settimana di persone che si informano su come fare". Non è una procedura complessa: "Dopo il funerale i cadaveri vengono trasportati qui. E dopo qualche settimana, o qualche mese, dipende dal tempo impiegato per organizzare le sedute chirurgiche, restituiamo il corpo alla famiglia". Possono essere analizzati per gli studi scientifici soltanto i cadaveri di chi ha fatto uno specifico testamento, ma presto  potrebbero essere consegnati anche i cadaveri non reclamati dalle famiglie".

"Qualcuno - continua Varetto - addirittura ci ha già comunicato l'azienda di onoranze funebri cui si rivolgerà. E c'è chi vuole passare di qui perchè non vuole si spendano soldi per il suo funerale. Per ogni salma, vista la scarsità, si fanno alcune decine di interventi di addestramento per gli studenti". Ma al laboratorio talvolta si rivolgono medici esperti che hanno bisogno di provare un intervento delicato che faranno poco dopo su viventi, o per sperimentare nuovi interventi o nuove apparecchiature. Presto il Parlamento discuterà una nuova normativa per regolare la donazione del corpo post mortem alla scienza.

Fonte: Ansa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cento torinesi "doneranno" il loro cadavere alla scienza

TorinoToday è in caricamento