menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Ai domiciliari picchia la fidanzata poi evade e aggredisce un passante: arrestato

La donna ha riportato ferite giudicate guaribili in 10 giorni

Un 45enne italiano ha minacciato e aggredito la fidanzata per 12 ore finché la donna non è riuscita a chiamare la polizia. Quando gli agenti, venerdì 29 giugno 2018 a borgo San Paolo, sono intervenuti nella casa dove scontava i domiciliari, lui - dedito all’abuso di alcolici - era riverso sul letto ed è stato svegliato dai poliziotti. A quel punto l’uomo ha continuato a mantenere un comportamento ostile, oltre a proferire esplicite minacce nei confronti della fidanzata che lo aveva denunciato. 

Ulteriori accertamenti condotti dagli operatori di Polizia hanno consentito di appurare che la sera precedente, dopo aver malmenato la fidanzata e averla minacciata con un coltello da cucina, l’uomo era uscito di casa in violazione del provvedimento cautelare e in strada aveva aggredito un passante per futili motivi. Per il cittadino italiano sono scattate le manette per evasione e maltrattamenti in famiglia. La compagna ha riportato ferite giudicate guaribili in 10 giorni. 
 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento