menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Dovrebbe essere in casa, ma è in giro a Torino: “Mi sono allontanato dopo una lite con mio padre” 

Gli agenti raccolgono tre diverse versioni dei fatti: quella del protagonista, dei suoi parenti e dei vicini

Domenica scorsa un 42enne italiano, sottoposto agli arresti domiciliari, è stato trovato fuori casa dagli agenti del Commissariato Madonna di Campagna ai quali ha detto che si era allontanato perché nervoso dopo una litigata col padre. L’unico problema è che la versione data dai parenti ai poliziotti fosse completamente diversa: “È sceso un attimo per andare in farmacia, aveva mal di testa”. 

La terza versione (dei vicini di casa)

I vicini, invece, che avevano segnalato l’accaduto alla Polizia, erano di tutt’altro avviso: sembra che infatti il 42enne fosse solito infrangere sistematicamente la misura della detenzione domiciliare per andare fuori, creando spesso dei problemi a tutto il vicinato. L’uomo, agli arresti per reati contro il patrimonio, la persona, la Pubblica Amministrazione, tra l’altro anche sottoposto alla misura della sorveglianza speciale, effettivamente dal mese di gennaio scorso è stato più volte denunciato ed arrestato per l’inottemperanza alla misura detentiva cui è sottoposto. Per lui è scattato l’arresto per evasione.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento