Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Dodici anni fa moriva l'Avvocato, simbolo di un'Italia che non c'è piú

Imitato in tutto il mondo per il suo stile e le sue mode, fu per quasi 40 anni alla guida della Fiat. Il nipote Lapo lo ricorda su Facebook

Cade proprio oggi il dodicesimo anniversario della morte di Giovanni Agnelli. L'Avvocato, simbolo di un'Italia che oggi non c'è più, restò per quasi quarant'anni alla guida della Fiat, la casa automobilistica torinese fondata a sua volta dal nonno Giovanni. Considerato l'ultimo capitano dell'industria europea, il Senatore a vita resterà indimenticato per le sue battute, il suo stile e le sue imitatissime mode: dal blazer blu abbinato ai jeans scoloriti al punto giusto, ai mocassini bordeaux, dall'orologio sul polsino alla cravatta sul pullover. 

Innamorato pazzo della Juventus, la squadra del cuore della quale fu anche presidente, e della Ferrari, Giovanni Agnelli morí il 24 gennaio 2003, a Villa Frescot, la sua casa torinese, all'età di 82 anni. "Manchi a me e a tutti noi", cosí lo ha ricordato sul suo profilo di Facebook il nipote Lapo Elkann.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dodici anni fa moriva l'Avvocato, simbolo di un'Italia che non c'è piú

TorinoToday è in caricamento