Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Barriera di Milano / Corso Taranto

"Cercasi volontari kamikaze", la singolare protesta in corso Taranto

Un'associazione di Barriera ha scritto una lettera chiedendo la realizzazione di alcuni dissuasori. "Sono sette anni che rischiamo la vita. Abbiamo già inoltrato una richiesta urgente per i dissuasori"

Gare con le auto in stile Fast and Furious. E tutto solo per protestare contro la mancata installazione di alcuni dossi. In corso Taranto potrebbe andare in scena una vera e propria protesta che se realizzata avrebbe di certo del singolare. Un’associazione sportiva dilettantistica, infatti, starebbe cercando dei volontari per una gara automobilistica.

Già deciso il giorno, il prossimo 17 dicembre. Ancora da stabilire gli orari. E via internet è anche possibile trovare l'invito. E che sia uno scherzo o meno – più probabile che si tratti di una mera provocazione - non è dato saperlo. “A.A.A. cercasi volontari kamikaze per spettacolo intitolato 'Lo prendo o non lo prendo'. L'iniziativa avrà luogo tra le vie Mascagni e Perosi” si legge nel comunicato che l'associazione ha inviato persino al sindaco della città di Torino.

Chiaro il riferimento ai numerosi incidenti che si sono registrati all’interno del trentatreesimo quartiere di Barriera di Milano, in particolare durante le ore serali. “Sette anni fa abbiamo chiesto di mettere in sicurezza la via tramite dissuasori – denuncia il presidente dell’associazione -. Di tempo ne è passato parecchio ma non siamo stati accontentati. Così abbiamo deciso di inventarci qualcosa di particolare, che attiri l'attenzione del quartiere e dell’amministrazione”. 

Secondo l'associazione i dossi andrebbero collocati tra piazza Sofia e via Corelli, proprio nel punto dove sono presenti il mercato coperto, una serie di attività commerciali e un istituto. Differente, tuttavia, è la versione della circoscrizione Sei. “Abbiamo già inoltrato al Comune di Torino una richiesta urgente per i dissuasori, proprio come richiesto dai comitati di zona – dichiara il coordinatore all'Urbanistica Fabrizio Genco -. Gli uffici tecnici hanno già effettuato un sopralluogo ma ci sono problemi economici e non sarà facile vedere la realizzazione del progetto. A questo punto non possiamo far altro che aspettare nella speranza che l'intervento venga portato a termine quanto prima”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Cercasi volontari kamikaze", la singolare protesta in corso Taranto

TorinoToday è in caricamento