Cronaca Chivasso / Via Marie Curie

Chivasso, disinnescata la bomba trovata vicino al fiume Orco: pesava 1.000 libbre

Si tratta di un ordigno bellico risalente alla seconda guerra mondiale

È stata disinnescata la bomba d'aereo di 1.000 libbre che è stata trovata il 6 luglio scorso nei pressi del fiume Orco in Via Marie Curie a Chivasso. L'operazione di rimozione dell'ordigno risalente alla seconda guerra mondiale si è conclusa intorno alle 8 circa di questa mattina, domenica 23 luglio. 

L'intervento è stato gestito dal centro coordinamento soccorsi. In totale sono state sgomberate 115 persone, residenti nel raggio di 755 metri dal luogo di rinvenimento dell’ordigno. Per loro è stato allestito un punto di ristoro presso il Palalancia del Comune di Chivasso. È stato, inoltre, verificato che fossero state disalimentate le linee dell’alta e della media tensione elettrica e i ripetitori telefonici nell’area rossa, nonché che fosse stato reso operativo il Notam con il divieto di sorvolo dei mezzi aerei dalle ore 5,45 a fine operazioni, oltre alla sospensione del traffico ferroviario sulla linea storica e sulla linea Alta Velocità. Durante il tempo necessario per le operazioni è stata anche chiusa l'A4 nella zona di Chivasso e vietata la circolazione nelle strade provinciali e comunali all’interno dell’Area rossa. 

L'ordigno alle 9.20 è stato caricato su un camion militare ed è stato portato al poligono di San Carlo Canavese dove sarà fatto brillare nella giornata di domani, lunedì 24 luglio, a partire dalle ore 5.45. Le operazioni dovrebbero concludersi entro 2 ore. Il Prefetto di Torino, al termine delle operazioni, ha ringraziato tutti gli attori che hanno preso parte alle articolate attività per l’impegno profuso ed il grande lavoro svolto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chivasso, disinnescata la bomba trovata vicino al fiume Orco: pesava 1.000 libbre
TorinoToday è in caricamento