menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La stazione Rebaudengo è un deserto: "Migliorate la segnaletica"

Da via Fossata e via Breglio arrivano le lamentele dei residenti del quartiere. La stazione è frequentata da pochissime persone, i parcheggi utilizzati dai residenti

Pareti bianche, assenza di graffiti. Gli ascensori e le scale mobili vanno che è una meraviglia. Di atti vandalici neanche a parlarne. Forse nemmeno i bulli sono riusciti a capire dove si trova la stazione Rebaudengo. Bastano un paio d’ore nella stazione fantasma per scoprire che il numero di passanti è ridotto ai minimi termini. Nella prima ora entrano quattro persone, nella seconda tre in più. A pesare potrebbe essere la mancanza di cartelli che indicano dove si trova la stazione. Da via Fossata e corso Belgio non c’è traccia di segnaletica. Chi prende via Breglio da via Cigna deve imboccare la prima uscita dopo la rotonda e svoltare all’improvviso a destra in un mega parcheggio mentre chi prende corso Grosseto dalla zona Vallette deve svoltare a destra per via Fossata.

Soltanto la linea 21, un pulmino, effettua una fermata di fronte alla stazione. Altrimenti bisogna prendere il 75, scendere in via Breglio e camminare qualche minuto. Ma a guardare il parcheggio di posti liberi se ne trovano pochi. “In realtà usufruiscono di quei posti i lavoratori delle aziende vicine” rivela un passante. E aspettando novità gli unici a timbrare il cartellino sembrano essere i ladri di bici. Come dimostrano i lucchetti abbandonati vicino ai muri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento