Cronaca

Nuovo nome per il direttore del TFF 2013, nasce il "Comitato Pro Loach"

E' una proposta nata dopo l'assemblea pubblica che ha visto Loach protagonista a Torino. "E' un regista che sa da quale parte stare"

Da pochi giorni si è conclusa l'edizione 2012 del Torino Film Festival e già sono iniziate le ipotesi su chi potrebbe essere il nuovo direttore. Dopo l'ipotesi di Gabriele Salvatores, è stato fatto un altro nome, quello del registra britannico Ken Loach. A sostenere simbolicamente la sua candidatura è stato un gruppo di lavoratori, studenti, senza casa ed operatori della cultura e dello spettacolo. Questi, presenti nella giornata di incontro con Loach al Teatro Ambrosio di Torino, hanno costituito il "Comitato pro Ken Loach", nato con l'idea di proporre per il Tff un regista che "sa da quale parte stare".

Balzato sulle prime pagine torinesi per aver rifiutato il premio del Torino Film Festival, Ken Loach nel capoluogo piemontese è stato accolto anche dai sindacalisti dell'Unione di Base. Fabrizio Tomaselli, che ha portato il saluto della Confederazione USB ringraziandolo per il suo gesto forte e coerente, che ha “messo sotto i riflettori” la battaglia dei lavoratori Rear, ha sottolineato la necessità di continuare a praticare il conflitto sociale anche quando i riflettori dei media si spengono, perché solo il conflitto permette “di vivere, e non di sopravvivere”.


Il responsabile nazionale dell'USB Migranti, Aboubakar Soumahoro, ha concluso l'assemblea pubblica dicendo che "la cultura la fanno le persone e l’USB si è schierato con le persone e noi continueremo a sostenere queste lotte”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo nome per il direttore del TFF 2013, nasce il "Comitato Pro Loach"

TorinoToday è in caricamento