Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Caso Amandola: il direttore del Tgr incontra la redazione di Torino

Alessandro Casarin ha confermato la fiducia nella redazione di Torino. Riguardo al servizio su Juve-Napoli non sarebbe stato seguito l'iter di controllo

In Rai non è ancora chiusa la vicenda del giornalista Giampiero Amandola, autore del servizio andato in onda all'interno del tg regionale del Piemonte a proposito della partita di calcio Juventus-Napoli. Dopo la sospensione del giornalista perché il servizio è stato ritenuto offensivo per i napoletani, il direttore del tg regionale Alessandro Casarin ha incontrato i colleghi della redazione regionale del Piemonte per discutere su alcune tematiche tra cui, appunto, la questione Amandola.

Su quel che il direttore Casarin, accompagnato dal vicedirettore Federico Zurzolo, ha detto ai giornalisti nella sede Rai di Torino non si sa molto vista la riservatezza totale per rispetto delle normative aziendali relative a vicende di questo tipo. Da quanto è però trapelato Casarin avrebbe confermato la fiducia nella redazione torinese, sottolineando però l'importanza dei controlli nella filiera produttiva giornalistica televisiva.

In particolare, è stata evidenziata la regola che prevede che i testi redatti dai giornalisti devono essere accessibili ai responsabili dei servizi per mettere questi ultimi in condizione di leggerli e controllarli. L'altra regola sottolineata è stata quella che prevede che il responsabile di line deve controllare o far controllare i servizi prima che siano trasmessi.


Il servizio di Amandola su Juventus-Napoli non sarebbe stato controllato. Da quanto si è saputo infatti era arrivato da pochi minuti rispetto alla messa in onda, rendendo così impossibile l'esecuzione di tutto l'iter.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Amandola: il direttore del Tgr incontra la redazione di Torino

TorinoToday è in caricamento