Cronaca

Protesta degli ambulanti contro le limitazioni alle licenze

In più di 100 manifestano davanti alla Regione. Vogliono richiamare l'attenzione sulle conseguenze della cosiddetta direttiva Bolkestein. "Cota - affermano - non ha mantenuto le promesse"

Sono più di cento gli ambulanti, tra i quali molti immigrati, che protestano da mercoledì mattina in piazza Castello a Torino davanti al palazzo del consiglio regionale. Vogliono richiamare l'attenzione sulle conseguenze della cosiddetta direttiva Bolkestein, che impone delle forti limitazioni alle licenze. "Se non cambia qualcosa - racconta uno dei manifestanti, Giuseppe De Candia, presidente degli operatori dei mercati ittici - nel 2015 molti degli ottomila ambulanti piemontesi resteranno senza attività. Il presidente Cota, in campagna elettorale, aveva fatto delle promesse: è passato un anno e mezzo e non abbiamo avuto risposte".

La delegazione di ambulanti ha protestato vivacemente anche perché i suoi componenti speravano di poter incontrare il governatore Roberto Cota (stamattina ai funerali di Pietro Ferrero ad Alba) e l'assessore al commercio, William Casoni. Così non è stato. Una delegazione degli ambulanti è stata ricevuta dal presidente dell'assemblea, Valerio Cattaneo, e dall'assessore Ugo Cavallera. Dall'incontro, però, non sono usciti soddisfatti, e quindi la protesta continua a oltranza.

Alla Regione viene chiesto di garantire lo stralcio della posizione degli ambulanti dalla Bolkestein e, per quanto riguarda l'Inps, di poter accedere a una dilazione dei pagamenti. "La nostra Regione - ha risposto l'assessore Cavallera - è in prima linea nel chiedere lo stralcio della Bolkestein ma, naturalmente, ci dovrà essere il vaglio del governo e del parlamento. E se varassimo una norma che non è in sintonia con il quadro comunitario, verrebbe cancellata". Cavallera ha aggiunto che l'Inps è già stata invitata a provvedere alle dilazioni, ma che "é l'Inps che deve decidere".


Fonte: Ansa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protesta degli ambulanti contro le limitazioni alle licenze

TorinoToday è in caricamento