Cronaca Nizza Millefonti / Via Nizza

Stazione metro Lingotto: addetto aggredito perché il biglietto non funziona

Hanno chiesto perché il varco non si fosse aperto nonostante il biglietto ma quando è stato detto loro che era scaduto hanno reagito come il dipendente Gtt non si sarebbe mai aspettato

Un dipendente Gtt è rimasto vittima di un'aggressione per essersi rifiutato di aprire il varco della metropolitana a tre ragazzi che erano in possesso di un biglietto scaduto.

E' successo venerdì 17 gennaio, poco dopo le ore 13, fuori dalla stazione Lingotto. L'addetto della Gtt si trovava in superficie, appena oltre le scale mobili, quando tre ragazzi italiani di circa venticinque anni si sono avvicinati chiedendo spiegazioni sulla mancata apertura dei varchi di accesso nonostante l'inserimento del biglietto.

"E' scaduto, per questo non funziona", avrebbe detto il dipendente ai ragazzi. Una risposta che però non è piaciuta e al rifiuto di aprire ugualmente il varco e farli passare, è stato colpito sotto lo sterno con un calcio improvviso. Poi i giovani sono fuggiti senza che nessun passante notasse nulla, mentre l'addetto si è accasciato al suolo dolorante e con il respiro affannato. Con fatica l'uomo è sceso da solo in stazione, ha chiamato la centrale operativa denunciando quanto accaduto e chiedendo i soccorsi.

Un'ambulanza intervenuta sul posto ha accompagnato il dipendente Gtt al Pronto Soccorso dove lo hanno dimesso con una prognosi di 7 giorni a causa di un trauma toracico. Quanto ai tre ragazzi, non sarà semplice individuarli. Essendo avvenuto fuori dalla stazione infatti, nessuna telecamera ha ripreso quanto avvenuto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stazione metro Lingotto: addetto aggredito perché il biglietto non funziona

TorinoToday è in caricamento