Cronaca Nizza Millefonti / Corso Achille Mario Dogliotti

Università di Torino: licenziata la ‘furbetta del cartellino’

Si tratta del primo licenziamento all'ateneo per un fatto del genere

È stata licenziata la furbetta del cartellino dell'Università di Torino. Lo ha appreso Askanews da fonti interne all'ateneo. Il caso è quello della donna che bollava a Grugliasco per poi presentarsi sul posto di lavoro con tutta calma in corso Dogliotti a Torino.

Scoperta dai suoi superiori la dipendente era stata prima sospesa e poi promossa ad un incarico più importante. Un fatto che aveva creato più di un malumore tra i lavoratori dell'ateneo e che era stato portato all'attenzione del rettore Gianmaria Ajani con una lettera anonima.

Si tratta del primo licenziamento all'ateneo di Torino per un fatto del genere. Una vicenda, questa, non priva di colpi di scena. La funzionaria dell'ateneo che aveva poi denunciato il comportamento della dipendente infedele è stata sottoposta in un primo momento ad un iter disciplinare che ora è stato archiviato.

Secondo fonti interne all'ateneo è stato multato invece il dirigente che aveva avviato il procedimento disciplinare alla signora. Le stesse fonti fanno notare che non c'è stata nessuna contestazione per il direttore delle risorse umane, che prima ha dato la sanzione alla donna e poi ha firmato il decreto di promozione per conto della Direttrice Generale dell'ateneo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università di Torino: licenziata la ‘furbetta del cartellino’

TorinoToday è in caricamento