menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ospedale San Lorenzo di Carmagnola

L'ospedale San Lorenzo di Carmagnola

Dimesso con diagnosi di colite, muore poco dopo per un aneurisma

Familiari: "Vogliamo la verità"

Non sono ancora chiare le ragioni della morte di Silvano Sanguin, 65enne operaio di Virle, che ha perso la vita all'ospedale Giovanni Bosco di Torino il 15 novembre 2017 dopo un disperato intervento chirurgico per salvarlo. Il giorno precedente era stato ricoverato per due volte all'ospedale di Carmagnola e i parenti chiedono come sia stato possibile che se ne sia andato in poche ore e come non sia stato riconosciuto l'aneurisma all'aorta che lo ha portato alla morte.

La sera del 14, infatti, si era presentato al pronto soccorso dell'ospedale San Lorenzo di Carmagnola con forti dolori addominali. Era stato dimesso con una diagnosi di coline e la prescrizione di un antispastico. Poco dopo, al volante della sua Fiat Punto, aveva avuto un nuovo malore andando a sbattere contro una Fiat 500. Soltanto dopo il secondo trasporto nello stesso pronto soccorsi gli è stata diagnosticata una lesione di dieci centimetri all'aorta: inutile il trasferimento a Torino, dove è morto poco dopo le 7,30.

La procura di Asti ha disposto che è stata già fatta. I risultati arriveranno però solo a gennaio.

L'Asl To5, invece, ha aperto un'indagine interna sull'accaduto proprio in attesa dei risultati definitivi dell'esame autoptico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento