Cronaca

Scuola, in arrivo il diario multietnico con traduzioni in arabo, albanese e romeno

All'interno del diario, gli studenti potranno usufruire di un vocabolario che tradurrà i principali vocaboli scolastici in romeno, albanese ed arabo

Da metà settembre 5000 studenti torinesi delle scuole medie avranno all'interno del proprio diario un vocabolario di italiano/romeno/albanese/arabo con tanto di elenco delle più importanti festività religiose cattoliche, valdesi, ebraiche e arabe.

E' questo il progetto denominato "Diario per Amico", nato dalla collaborazione di un gruppo di presidi ed insegnanti volto a favorire l'integrazione tra italiani e stranieri.

Il vocabolario multietinico conterrà una lunga serie di parole attinenti alla scuola tradotte in diverse lingue. Un'idea innovativa volta a facilitare la collaborazione tra studenti e nata dalla mente di Bruno Zallio, un docente valsusino ormai in pensione.

Il diario conterrà anche vocaboli di uso comune, dal classico "ciao" e "buongiorno" al "per favore".

"La scuola dev'essere il luogo dove si sperimenta la democrazia - afferma Bruno Zallio - dove si offrono tutte le opportunità culturali, dove si articolano i linguaggi, nel rispetto di chi non la pensa come noi".

Il progetto "Diario per amico", infatti, ha una storia lunga che dura 21 anni, nata sulla direttrice Avigliana, Susa, Giaveno per ovviare a produzioni commerciali di diari poco educativi.

Il "Diario per Amico" dell'anno scolastico 2014-2015 sarà presentato ufficialmente il 13 settembre all'istituto scolastico King di Grugliasco.

Un progetto culturale di forte valore politico, tanto che ad approvarlo ci ha pensato anche il presidente del Consiglio regionale del Piemonte Mario Laus.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, in arrivo il diario multietnico con traduzioni in arabo, albanese e romeno

TorinoToday è in caricamento