menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il centro civico di via Ormea 45

Il centro civico di via Ormea 45

"Fatemi rivedere mia figlia", poi devasta il centro civico che rimane chiuso per i danni

Già colpito da divieto

Un 50enne italiano ha devastato la sede del centro civico della circoscrizione 8 in via Ormea 45 nella mattinata di ieri, lunedì 1 luglio 2019. L'uomo ha distrutto computer, telefoni, sedie e scrivanie, scaraventando via tutto ciò che ha trovato sulla propria strada al pianterreno dello stabile.

Ha chiesto di rivedere la figlia adolescente, allontanata due anni fa dalla famiglia che sta attraversando un periodo difficile.

Due mesi fa aveva rotto una porta dello stesso centro civico con un pugno e per questo motivo era stato raggiunto da un provvedimento di divieto di avvicinamento nel raggio di 500 metri di quell'edificio, che evidentemente non ha rispettato.

I carabinieri della stazione San Salvario lo hanno rintracciato poco dopo e lo hanno denunciato per danneggiamento.

Tuttavia, il centro è stato chiuso perché inagibile e resta da capire chi pagherà tutti i danni che l'uomo ha fatto.

"Il personale che lavora per la città va protetto - dice il presidente di circoscrizione, Davide Ricca -. Quell’uomo se ho capito bene aveva un provvedimento restrittivo e non doveva essere lì. In quei locali abbiamo deciso, per mantenere vivo il centro civico di San Salvario, di collocare uno dei quattro poli di inclusione, quello afferente il Distretto Sud-Est. Oggi sono in concessione ai servizi sociali, verificheremo insieme all’assessore Schellino come intervenire per mantenerne la funzionalità, oggi compromessa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento