menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Clamorosa protesta alle Vallette: "Sono innocente, voglio tornare in Romania"

Si è arrampicato sul muro di cinta del carcere dicendo di essere innocente e di voler tornare nella sua patria. Protagonista un detenuto condannato fino al 2018 per reati di furto e possesso di armi

Un detenuto romeno è salito sul muro di cinta del carcere di Torino e ha dato vita a un'azione di contestazione contro l'istituzione penitenziaria.

E' successo nella tarda mattinata di oggi: il ristretto, condannato fino al 2018 per reati di furto e di possesso di armi, si è professato innocente e ha inscenato la protesta chiedendo di essere scarcerato per poter rientrare nel suo paese. al momento, a mezzogiorno, il detenuto è ancora arrampicato sul muro di cinta e gli agenti stanno provando a convincerlo a scendere.

"E’ un episodio inquietante - ha commentato Donato Capece, segretario generale del sindacato autonomo di polizia penitenziaria Sappe -, messo in atto da un soggetto che già alcuni giorni fa ha tentato di porre in essere un altro gesto clamoroso per gli stessi motivi: dice che è innocente e vuole lasciare l’Italia per tornare in Romania. La polizia penitenziaria sta gestendo l’evento critico nel modo migliore e i poliziotti penitenziari del carcere sono impegnati a convincere il ristretto a recedere dall’insano gesto”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento