menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il carcere Lorusso & Cutugno

Il carcere Lorusso & Cutugno

Gli negano tabacco, aggredisce agente di polizia penitenziaria con una lametta

Nel carcere delle Vallette. L'uomo, un 27enne, è stato arrestato. Il ferito non è grave

Un detenuto marocchino di 27 anni, in carcere per reati connessi agli stupefacenti, ha ferito con una lametta un agente di polizia penitenziaria.

E' avvenuto stamattina, mercoledì 3 agosto, alle 11,20 nel penitenziario Lorusso & Cutugno di via Aglietta.

L'uomo aveva preteso dagli agenti di avere del tabacco e, al loro rifiuto, ha dato in escandescenze contro di loro e si è rifiutato di entrare in cella, provocando allarme nella sezione in cui è detenuto.

E' stato arrestato per minaccia, violenza e lesioni a pubblico ufficiale.

L'agente ferito non è grave.

A dare notizia dell'accaduto è l'Osapp (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria) per voce del segretario generale Leo Beneduci: "Sono circa 3mila le aggressioni e le lesioni subite da appartenenti alla polizia penitenziaria nelle carceri italiane dall'inizio dell'anno - dichiara - di cui circa mille risoltesi con prognosi superiore alla settimana e si tratta di una condizione di assoluta drammaticità tenuto conto che se l'amministrazione penitenziaria centrale il (Dap) risulta ad oggi totalmente assente nei confronti dei 40mila donne e uomini in uniforme negli istituti di pena italiani, il ministro Andrea Orlando, di cui l'Osapp ribadisce la necessità di un immediato avvicendamento, ha palesemente dimostrato di curarsi esclusivamente dei detenuti e non del personale che nelle carceri opera e rischia ogni giorno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento