Cronaca Ivrea

Visitava privatamente in orario di servizio, primario nei guai

Un medico della Asl di Ivrea è stato denunciato dalla Guardia di Finanza per truffa ai danni del Servizio Sanitario Nazionale. Nel periodo tra gennaio 2009 e settembre 2013 avrebbe percepito indebitamente 110 mila euro

Un primario della AslTo4 è stato denunciato alla Procura di Ivrea. Negli ultimi quattro anni il medico si sarebbe assentato in più occasioni dall'ospedale, durante l'orario di servizio e senza timbrare il cartellino, per eseguire visite mediche non autorizzate presso strutture esterne.

A scoprire la truffa sono state le Fiamme Gialle, le quali hanno segnalato il tutto alla Procura. Per il primario ora c'è una denuncia per il reato di truffa ai danni del Servizio Sanitario Nazionale.

Il dottore dunque lasciava la struttura sanitaria presso il quale avrebbe dovuto svolgere servizio senza nessuna autorizzazione, per recarsi presso varie strutture sanitarie esterne per eseguire visite mediche specialistiche in orari e con modalità diverse da quelle per cui era autorizzato da parte della propria Direzione Sanitaria.

Così facendo il medico ha intascato non solo la retribuzione ordinaria, relativa alle ore lavorative falsamente prestate presso il presidio ospedaliero ed invece impiegate presso altre strutture sanitarie per visite private, ma anche l'indennità di esclusività spettante ai professionisti, primari di reparto, a fronte dell'impegno esclusivo assunto con l'Azienda Sanitaria.

Gli accertamenti effettuati dalla Guardia di Finanza hanno permesso di quantificare il danno causato dal medico. Si parla di una cifra pari a 110 mila euro per il periodo che va dal gennaio 2009 al settembre 2013. Oltre alla denuncia alla Procura di Ivrea, l'episodio è stato segnalato alla Corte dei Conti che provvederà al recupero delle somme indebitamente percepite.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Visitava privatamente in orario di servizio, primario nei guai

TorinoToday è in caricamento