Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca San Salvario / Via Nizza, 10

Denuncia di essere stata stuprata su un vagone vicino alla stazione di Torino Porta Nuova: identificato un uomo, che però nega tutto

Negato l'arresto ma le indagini proseguiranno

immagine di repertorio

La polizia ferroviaria di Torino sta indagando su un presunto caso di stupro avvenuto a inizio aprile 2021 all'interno di un vagone di un treno parcheggiato sui binari nel tratto tra le stazioni di Porta Nuova e del Lingotto. La donna che ha denunciato l'accaduto è una 40enne, trovata alla stazione di Porta Nuova con i vestiti sporchi.

Lei, che ha qualche problema psichico e problemi di tossicodipendenza e che era fuggita da una casa d'accoglienza (dove è stata poi riaccompagnata in seguito all'accaduto), ha accusato un senza fissa dimora di averla avvincinata convincendola ad andare sul vagone per mangiare qualcosa insieme.

L'uomo, riconosciuto grazie alle telecamere che hanno immortalato entrambi percorrere una delle banchine fino a perdersi nell'oscurità, è stato fermato dalla polfer nella zona. Sostiene di non avere usato alcuna violenza. Il giudice finora gli ha creduto, respingendo la richiesta di custodia cautelare della procura. Ma le indagini vanno avanti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Denuncia di essere stata stuprata su un vagone vicino alla stazione di Torino Porta Nuova: identificato un uomo, che però nega tutto

TorinoToday è in caricamento