Porta Palazzo, le case popolari di via Fiocchetto saranno demolite

La loro dismissione permetterà di trasferire il vincolo di Erp sull’area Veglio, dove è prevista la costruzione di 144 alloggi

Gli stabili di Edilizia residenziale pubblica di via Fiocchetto 13 e di corso XI Febbraio 10 sono destinati alla demolizione, stanti le attuali condizioni di degrado che rendono non conveniente la loro riqualificazione. L’alienazione dell’area permetterà di integrare un finanziamento regionale già assegnato alla Città per la realizzazione di 144 nuovi alloggi nell’ambito “Veglio” (adiacente a piazza Stampalia).

È quanto propone la Giunta comunale al Consiglio con la delibera presentata dall’assessore Roberto Tricarico. Nei due stabili di Porta Palazzo è in corso la movimentazione degli assegnatari che attualmente occupano l’immobile. La loro dismissione permetterà di trasferire il vincolo di Erp sull’area Veglio, dove è prevista la costruzione di 144 alloggi per un costo complessivo di 24 milioni di euro, dei quali 13 già finanziati dalla Regione Piemonte. I restanti 11 milioni potrebbero essere garantiti dalla vendita per asta pubblica, da parte del Comune, dell’area di via Fiochetto destinata a quel punto ad edilizia “libera”.

Nell’area Veglio è prevista la realizzazione di un “Condominio solidale”, rivolto a nuclei estratti dalla graduatoria del Bando generale per l’assegnazione di alloggi Erp per la loro appartenenza a “categorie speciali”, rispondenti a requisiti d’età e di reddito. L’ultima parola per la conferma di questo progetto spetta dunque al Consiglio comunale.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso di bellezza pochi mesi dopo che i genitori chiudono l'azienda a causa del lockdown

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Il film porno è girato nel parco cittadino: nuova performance del noto avvocato e di due pornostar torinesi

  • Lascia l'alpeggio e si sente male: in ospedale scoprono la positività al coronavirus

  • Maxi-incidente in tangenziale: quattro veicoli coinvolti, uno ribaltato e due in fiamme

  • Tragico scontro con un camion, morto un automobilista

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento