Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Omicidio Bruno Caccia, l'ex panettiere Rocco Schirripa a giudizio

Il processo si aprirà il 3 luglio davanti ai giudici della Corte d'Assise di Milano e si svolgerà con rito ordinario

L'autore materiale del delitto del procuratore di Torino Bruno Caccia sarebbe Rocco Schirripa, ex panettiere torinese. Il gip di Milano Stefania Pepe ha accolto la richiesta di giudizio immediato, formulata dai pm Ilda Boccassini e Marcello Tatangelo, per Schirripa,

Caccia, ucciso a colpi di pistola sotto casa il 26 giugno 1983, potrebbe avere giustizia quasi 35 anni dopo. Il processo si aprirà il 3 luglio davanti ai giudici della Corte d'Assise di Milano e si svolgerà con rito ordinario, in quanto i difensori di Schirripa, in carcere dallo scorso 22 dicembre quando fu arrestato dalla squadra mobile di Torino, hanno annunciato che non chiederanno riti alternativi.

Per il delitto Caccia è già stato condannato all'ergastolo a titolo definitivo il mandante, Domenico Belfiore, ai domiciliari da alcuni mesi per motivi di salute.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Bruno Caccia, l'ex panettiere Rocco Schirripa a giudizio

TorinoToday è in caricamento