Suk al Ponte Mosca, i cittadini dicono no. Giusta: "È un'opportunità per il territorio"

La Giunta si prepara a deliberare sulla gestione del mercato di libero scambio che potrebbe diventare a rotazione

Il progetto di spostamento temporaneo del suk da Barriera di Milano, via Monteverdi, all'area del ponte Mosca, vicino al Balon e al Lungo Dora, non va giù ai cittadini di Porta Palazzo. E alla vigilia della deliberazione della Giunta, che prevede molte novità nel prossimo bando per la gestione del mercato, diverse associazioni hanno espresso la loro contrarietà al progetto per ragioni di sicurezza, legalità, viabilità e decoro. 

"Da anni stiamo cercando di uscire dal degrado - ha spiegato Adriana Romeo, presidente di 'Associazioni e comitati riuniti' -: il nostro territorio sta cercando faticosamente di emanciparsi e questi progressi, con lo spostamento del suk, verrebbero vanificati". Le associazioni hanno inoltre avanzato critiche di metodo poiché nel processo decisionale dell’Amministrazione non sarebbero stati adeguatamente coinvolti i cittadini e i commercianti della zona. 

"Tutte le criticità illustrate dai cittadini sono alla base del progetto che la Giunta sta varando - ha ribadito l'assessore alle Pari Opportunità Marco Giusta -: la delibera si limiterà a individuare i criteri di assegnazione della gestione del mercato non collegandone la collocazione in via definitiva in nessun territorio cittadino."

Un procedimento che si riferisce alla proposta dallo stesso assessore, che ha già fatto discutere, relativa alla collocazione del suk in una diversa zona della città, ogni sei mesi. "Il mercato infatti  - ha spiegato Giusta - potrebbe diventare un fattore di rigenerazione per il territorio interessato. Ciò anche grazie all’accompagnamento di una serie di progetti sociali che stanno pervenendo all’assessorato".  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E con la nuova gestione, sono state assicurate nuove regole, previo un tavolo tecnico e uno in Prefettura e con le forze dell'ordine. Più sicurezza, più pulizia e più legalità anche grazie alla collaborazione della Guardia di finanza che opererà una verifica delle identità di chi partecipa al mercato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Guerriglia in centro a Torino. Vetrine sfasciate, lanci di bottiglie e bombe carta. Gli agenti rispondono con cariche

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di lunedì 26 ottobre 2020. Boom di ricoveri, ma indice contagio scende

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di domenica 25 ottobre 2020. Tasso di contagio al 18%

  • Domani sera a Torino due manifestazioni contro le limitazioni sul coronavirus

  • Bar e ristoranti chiusi dalle 18 ma aperti nel weekend. "Rischio di stop definitivo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento