rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Via Bollengo: aspettando la riqualificazione, la palazzina resta ai senzatetto

Al fondo di via Bollengo e via Vistrorio c'è un rudere che è occupato da mesi. I residenti chiedono la bonifica dell'area e l'abbattimento del caseggiato. Ma la circoscrizione frena "Il terreno non è di nostra proprietà"

Il caseggiato al fondo di via Bollengo torna nuovamente sotto i riflettori. La piccola palazzina sita a due passi dal ponte di corso Giulio sarebbe nuovamente abitata da diversi disperati. Gli abusivi, dopo aver divelto le transenne, avrebbero occupato le tre piccole stanze presenti all'interno dell'instabile struttura. Stanze, per altro, ridotte in condizioni disastrose dove l'igiene è soltanto un lontano ricordo. Il complesso – va detto - è da tempo teatro di accampamenti improvvisati di vagabondi e disperati in cerca di un riparo per la notte. "Quella casa era stata presa di mira dagli zingari già qualche anno fa – commentano dalla circoscrizione Sei - Purtroppo il terreno non è di nostra proprietà per cui non spetta a noi deciderne la sorte".

I cittadini, intanto, mal sopportano il crescente via vai che si sta verificando sotto i loro occhi. Dagli abitanti della via giunge un coro unanime. "Chiediamo l’abbattimento immediato - tuona Mario, un residente - siamo stufi di chiuderci in casa per la paura di venire aggrediti da qualche malintenzionato". Ma la forte questione del caseggiato non è l’unica a tener banco anzi è solo una delle mille facce sfaccettature. L’area verde intorno allo Stura è abbandonata a se stessa e nel weekend è preda dei merenderos e dei campeggiatori. Il risultato è il solito triste scenario di sporcizia che si denota ogni inizio settimana.

Rudere occupato dai senzatetto di via Bollengo

Gli operatori della pulizia passano ma non così sovente come richiesto dagli abitanti. E vicino all’accampamento degli zingari è presente una vera e propria discarica a cielo aperto racchiusa tra quattro mura. Al suo interno si può trovare di tutto. Infine non mancano i problemi sulla pavimentazione stradale e sulle macchine abbandonate che si possono incontrare lungo la via. Alcune sono molto danneggiate mentre altre, molto probabilmente, sono rubate e a rischio incendi. "Viviamo nell’indifferenza e nell’abbandono – commenta Giovanna, residente della via – Abbiamo tanti problemi che andrebbero risolti ma nessuno si preoccupa di darci una mano nel tentativo di migliorare la situazione".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Bollengo: aspettando la riqualificazione, la palazzina resta ai senzatetto

TorinoToday è in caricamento