Cronaca Aurora / Via Saint Bon

Tra topi e rifiuti, il trincerino ferroviario annega nel degrado

Aspettando un progetto che riqualifichi l'area il canale di via Saint Bon continua ad essere meta di disperati. A denunciare il caso è il capogruppo del Pdl della circoscrizione

Disperati che dormono sotto i ponti, topi a passeggio tra le macerie e rifiuti lanciati dagli incivili. Il trincerino ferroviario di via Saint Bon non se la passa molto bene. Basta appoggiarsi al muretto che delimita il canale e buttare un occhio tra i vecchi binari per scorgere una quantità incredibile di immondizia gettata da qualche incivile di passaggio. Bottiglie di birra ma anche pneumatici e persino un divano che di sicuro non sarà finito lì sotto da solo.

Lo stesso trincerino che da anni aspetta invano una riqualificazione ospita al suo interno anche un gruppetto piuttosto corposo di senzatetto. Persone che hanno preferito accamparsi in una vecchia linea ferroviaria piuttosto che rifugiarsi nelle fabbriche abbandonate dell’area Ponte Mosca o nei locali della vicina Astanteria Martini di largo Cigna. Ai più energici basta scavalcare il muretto di via Saint Bon per accedere al trincerino. Gli altri, invece, si devono arrangiare. Una volta dentro è sufficiente camminare lungo le rotaie e arrivare all’altezza di largo Cigna dove tra materassi e ripari di fortuna dimorano alcuni dei tanti invisibili della nostra città.

 “Via Saint Bon è un angolo di borgo Aurora dimenticato dalle istituzioni, in particolare dal Comune di Torino – chiosa il capogruppo del Pdl della circoscrizione Sette Franco Poerio -. I vestiti, appesi su alcuni fili, i materassi e le coperte si vedono persino affacciandosi dai balconi. Ma nessuno sembra aver intenzione di prendere dei provvedimenti”.

La riqualificazione continua ad essere appesa ad un progetto che prevede l’interramento del trincerone e la costruzione di circa quattrocento parcheggi in superficie. Posti auto che andrebbero a placare le lamentele dei residenti e che risulterebbero molto utili nell’ottica della riqualificazione delle ex officine Grandi Motori. “Non abbiamo alcuna intenzione di sottovalutare il problema – spiega il presidente della circoscrizione Emanuele Durante -. Stiamo lavorando sodo e presto ci saranno novità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra topi e rifiuti, il trincerino ferroviario annega nel degrado

TorinoToday è in caricamento