Lungo Dora Napoli, la situazione è al limite: bivacchi, spacciatori e sporcizia

Magliano (Moderati): "Servono più agenti sul posto"

I bivacchi lungo Dora Napoli

Rifiuti, degrado e non solo su lungo Dora Napoli. Dalle prime settimane dell’anno, nella zona tra il ponte Carpanini e via Cigna, la situazione che già prima non era certo rosea, sembra essere peggiorata: proprio qui infatti si sta concentrando il problema dello spaccio. Ormai l'area accoglie, notte e giorno, bivacchi fissi che lasciano inevitabilmente una scia di sporcizia, cocci di vetro e spazzatura. Senza contare che spesso, per via dei personaggi poco raccomandabili che frequentano la zona, scoppiano risse - talvolta anche molto violente - e avvengono fatti che preoccupano non poco residenti e commercianti. Il clima, in questa sorta di terra di nessuno a un passo dal centro storico, è di insicurezza totale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Silvio Magliano, capogruppo dei Moderati in comune, ha segnalato il problema in Consiglio e ha chiesto di poter affrontare e approfondire l'argomento in Commissione: "Su quei quattrocento metri di strada lungo la Dora serve più presenza di agenti - suggerisce -.Riconosco i tentativi della Città di affrontare il problema e apprezzo il grande impegno dell’assessore Finardi nel portare il tema al Tavolo della Sicurezza. Eppure, nonostante tutto, la criticità resta tale - prosegue Magliano -. Residenti e commercianti non ne possono più. Se i commercianti in particolar modo, vinti dall’esasperazione, dovessero mollare, salterebbe l’ultimo baluardo della legalità. La zona, persa l’ultima sentinella, sarebbe in completa balia di chi spaccia". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Piemonte centri commerciali chiusi il sabato e la domenica (tranne gli alimentari)

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Guerriglia in centro a Torino. Vetrine sfasciate, lanci di bottiglie e bombe carta. Gli agenti rispondono con cariche

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di lunedì 26 ottobre 2020. Boom di ricoveri, ma indice contagio scende

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di domenica 25 ottobre 2020. Tasso di contagio al 18%

  • Domani sera a Torino due manifestazioni contro le limitazioni sul coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento