Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Borgo Vittoria / Via Conte di Roccavione

Giardini vandalizzati a ripetizione, "La Città non è in grado di tutelare gli investimenti"

Malgrado le continue attività di ripristino, gli atti vandalici si ripetono quotidianamente, a discapito di famiglie e bambini costretti a giocare con strutture potenzialmente pericolose

Recinzioni e panchine divelte, giochi distrutti e metalli completamente asportati.

E' questa la situazione che si riscontra passaggiando lungo i sentieri del giardino di via Roccavione, nel quartiere Barriera di Milano. Una situazione portata alla luce da Alberto Masera, consigliere della V Circoscrizione e ravvisato dal vicepresidente del Consiglio Comunale Silvio Magliano.

Il degrado che imperversa nei giardini pubblici torinesi è diventato, ormai, all'ordine del giorno. Malgrado il continuo ripristino, gli atti vandalici continuano a ripetersi quotidianamente, a discapito dei residenti, in particolare di famiglie e bambini, costretti a ritrovarsi davanti giochi distrutti e potenzialmente pericolosi.

"Il giardino di via Roccavione è l’emblema di come questa Amministrazione non sia in grado di garantire la disponibilità di spazi per il gioco e per le famiglie - ha affermato il consigliere Silvio Magliano - e non riesca neppure a tutelare le sue proprietà".

(L'articolo continua dopo la foto)

33-2

Dopo le problematiche inerenti allo sfalcio dell'erba - giunto in ritardo rispetto ai termini previsti e che ha generato situazioni inaccettabili all'interno della maggior parte delle aree verdi torinesi - ora si pone il problema di come intervenire per garantire la sicurezza dei parchi pubblici.

Dal Comune fanno sapere che, per via Roccavione, è stato previsto un intervento di manutenzione straordinaria, al fine di ripristinare l'uso e l'accessibilità dei giardini per i residenti. Ma come si chiedono residenti ed opposizione, "quanto durerà"?

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giardini vandalizzati a ripetizione, "La Città non è in grado di tutelare gli investimenti"

TorinoToday è in caricamento