Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca Falchera / Corso Romania

Da ex fabbrica a cimitero di rifiuti. Ecco la triste realtà di corso Romania

I residenti della Falchera chiedono l'abbattimento dei locali presenti a due passi dall'autostrada Torino-Milano. All'interno si possono ancora trovare materassi e rifiuti. Due anni fa la stessa struttura venne bruciata da ignoti

In corso Romania, vicino all'autostrada Torino–Milano, esiste un enorme fabbricato abbandonato da molti anni in cui il degrado è padrone incontrastato. All'interno e all’esterno di questa immensa discarica a cielo aperto si possono trovare oggetti di qualunque tipo sparsi per i numerosi locali della struttura. I pneumatici, presenti in quantità industriale, invadono le entrate e alcuni magazzini. Non mancano neanche guaine, bombole per il gas, pannelli di eternit e resti di carcasse di automobili.

La visione più sconvolgente, però, sono i quintali di rifiuti ammassati lungo le stanze dell'edificio che fanno da cornice ad uno scenario raccapricciante. Intorno all'immondizia e lungo l'intera struttura è possibile notare anche giocattoli appartenenti a bambini come bambole e carrozzine, segno evidente che una volta tra le macerie abitavano intere famiglie di disperati. Uno dei locali interni, inoltre, è stato adibito alla funzione di appartamento. Tra le diverse stanze è possibile notare un tavolo, divani e alcuni materassi che, forse, servivano da riparo per zingari o vagabondi.

I cittadini della Falchera spazientiti per un degrado che non ha mai fine chiedono la ristrutturazione dell'immobile – oggi murato almeno negli ingressi principali - che tre anni fa bruciò a causa di un incendio provocato da alcuni intrusi. "La situazione di quella struttura non può e non deve passare inosservata – commenta Gianna, una residente del quartiere – L'edificio va smantellato pezzo per pezzo, ripulito e adibito a nuova vita. Così non si può davvero continuare". Dello stesso parere anche il capogruppo della Lega Nord della circoscrizione Sei Enrico Scagliotti. "E' uno scandalo che non si sia mai fatto niente per rinnovare questo edificio che, ormai, è la vergogna della Falchera – commenta Scagliotti – La zona non è sicura perché già in passato sono stati appiccati incendi ai numerosi rifiuti e ai pneumatici. Per evitare che diventi terra di zingari o covo di delinquenti è necessario l'abbattimento".


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da ex fabbrica a cimitero di rifiuti. Ecco la triste realtà di corso Romania

TorinoToday è in caricamento