Cronaca

I bagni delle ex Officine Grandi Motori trasformati in dormitori per disperati

Tra corso Vercelli e via Cuneo continua il viavai dei senzatetto. I lavori e le demolizioni in corso non stanno fermando tutte quelle persone che per anni hanno dormito nei vecchi capannoni abbandonati

I lavori di demolizione e riqualificazione sono in corso da mesi eppure dentro le ex officine Grandi Motori di via Cuneo e corso Vercelli i disperati continuano ad essere i padroni di casa. I pochi rimasti possono decidere di accedere da due punti diversi della struttura, dal lato di via Carmagnola dove i pali della cancellata sono stati segati quel che tanto che basta per far passare una persona o da quello di corso Vercelli dove le porte non sono mai state sigillate.

Nonostante i cartelli di marzo che parlavano di un’imminente nuova demolizione. Ma una volta entrati dentro le ex officine è sufficiente fare un giro a piedi per capire che gli operai non sono gli unici a presidiare la zona. Laddove una volta c'erano i servizi igienici oggi ci sono dei mini-appartamenti di fortuna, costruiti ad hoc per ospitare quel tanto che basta per sopravvivere, ossia un materasso, un cuscino e le coperte. Tutto intorno vestiti usati, bottiglie e avanzi di cibo.

Uno stato di abbandono impressionante. Tuttavia di giorno è difficile vedere delle persone, soltanto la sera i senzatetto tornano dentro quella casa che li ha accolti e protetti per molti anni. Un viavai destinato prima o poi a finire dato che sono in corso da mesi i lavori da parte degli operai della catena commerciale Esselunga di Milano. "Nonostante la presenza dei cantieri e delle ruspe ci sono ancora delle situazioni critiche da risolvere – spiega il coordinatore al Commercio della circoscrizione Sette Ernesto Ausilio -. L'avanzamento del cantiere, tuttavia, cancellerà una volta per tutte anche questo ennesimo problema che sta già stancando i residenti del quartiere".



Ci vorranno all’incirca altri sei o sette anni, tuttavia, per vedere realizzate le nuove infrastrutture, le aree verdi e anche l’imponente grattacielo di venticinque piani e ottanta metri d’altezza. Un nuovo quartiere commerciale in grado di far dimenticare anni e anni di degrado causato dalla presenza giorno e notte dei tossici, degli ubriaconi e dei disperati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I bagni delle ex Officine Grandi Motori trasformati in dormitori per disperati

TorinoToday è in caricamento