I disperati tornano padroni dell’area Ponte Mosca: senzatetto a tutte le ore

In lungo Dora Firenze i disperati scavalcano le transenne prima di accedere ai locali abbandonati presenti tra via Aosta e corso Giulio Cesare. Un argomento oggetto dell'ennesima interpellanza della consigliera del Pdl Alessi

Su via Aosta ci pensano i lucchetti della Provincia a tenere lontani i disperati dalle fabbriche del degrado. Ma per accedere all’area Ponte Mosca è sufficiente scavalcare le basse transenne presenti tra corso Giulio Cesare e Lungo Dora Firenze. Per entrare e trovare un riparo dal freddo pungente si può utilizzare l’entrata secondaria, praticamente sconosciuta a chi vive nel quartiere ma tremendamente importante per tutti quei senzatetto che non hanno un posto dove andare. La scala è a disposizione di tutti, così come quel buco nel muro mai sigillato. E con la temperatura che scende inesorabilmente sono in tanti ad aver deciso di ripopolare le stanze di via Aosta. Del resto dopo la demolizione delle ex Grandi Motori non è rimasto quasi più nulla di abbandonato.

La riqualificazione dell’area Ponte Mosca, però, è attesa da circa vent’anni. Da quando negli anni 90’ si parlò di destinare gli immobili come sede dell’Itc Aldo Moro e del liceo scientifico Leonardo Da Vinci. Passando per la nuova sede del Provveditorato agli Studi di Torino, il centro culturale polifunzionale per le associazioni culturali della Provincia e la nuova sede per gli uffici della Provincia.

Ad agosto fu il fantasma della Lavazza ad attirare le speranze di tutti. Per una riqualificazione che sarebbe dovuta passare attraverso nuove residenze e uffici in grado di prendere il posto dei vecchi locali attualmente al servizio dei tossici e dei disperati del quartiere Aurora. Situazione ben conosciuta dall’attuale amministrazione. "Sappiamo di questo problema e del disagio dei residenti – spiega il presidente della circoscrizione Sette Emanuele Durante -. Finché non prenderà il via la variante Ponte Mosca non possiamo fare altro che allertare le forze dell’ordine chiedendo di tenere sotto controllo i locali abbandonati". A denunciare la situazione ci penserà come sempre la consigliera del Pdl Patrizia Alessi. "Di chiacchiere ne abbiamo sentite tante – lamenta Alessi -. A conti fatti, però, nessuno è ancora intervenuto per mettere a posto quell’immobile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anche in tangenziale arrivano velox: ecco dove verranno posizionati

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

  • Sciopero mezzi pubblici venerdì 24 gennaio: i dettagli

  • Incendio divampa nell'appartamento al nono piano, famiglia con bimbe piccole messa in salvo

Torna su
TorinoToday è in caricamento