menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le code a Palazzo Reale (foto di A. Preteroti)

Le code a Palazzo Reale (foto di A. Preteroti)

Boom di turisti nelle festività alla Reggia di Venaria e nei musei torinesi

Anno record anche per Palazzo Madama. A Capodanno lunghe code a Palazzo Reale e alla Galleria Sabauda

Negli ultimi giorni del 2016, numeri alle stelle per la Reggia di Venaria e per i musei torinesi. Alla Reggia, tra Santo Stefano e Capodanno sono stati venduti più di 28.000 biglietti che hanno contribuito, in un anno, a toccare quota 1.012.033 ingressi paganti. Record che ha superato quello del 2011, anno del centocinquantenario dell'Unitá d'Italia in cui i visitatori furono 951.617.

Solo per ciò che riguarda i Musei Reali, sono stati registrati - nella giornata di Capodanno, in cui l'ingresso era gratuito - 5897 visitatori e lunghe code si sono viste per tutta la giornata soprattutto all'ingresso di Palazzo Reale e della Galleria Sabauda. Bene nelle festività anche il Museo dell'Auto che negli ultimi tre giorni del 2016 ha staccato 3400 biglietti di cui 1200 nella sola giornata di Capodanno.

Al Museo del Risorgimento 4172 gli ingressi registrati nelle feste, che portano a 150mila quelli totali in tutto l'anno. Dalla Fondazione Torino Musei invece arrivano numeri più generici relativi agli ingressi nei musei del circuito durante l'anno, appena concluso. Secondo i dati c'è un aumento del 3,4% dei visitatori rispetto al 2015, con un dato complessivo di 816.113 presenze.

Ma il 2016 è stato un anno di splendore soprattutto per Palazzo Madama che ha toccato quota 313.028 visitatori e un + 57%  rispetto al 2015. Bene anche il Museo d'Arte Orientale che passa da 106.330 biglietti paganti nel 2015 a 111.759 nel 2016. Il Borgo Medievale chiude il 2016 con 254mila visitatori - suddivisi tra l'area del Borgo, la Rocca, il Giardino e la Sala Mostra - e la Gam con 248.292. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento