Cucine da incubo e questioni di cuore, chef Cannavacciuolo risolve tutto in Valsusa

Problemi non solo in cucina nella puntata di domenica dello show tv, girato a Cesana Torinese. Ecco il video di Canale 9

Frame dal trailer di Canale 9

Amore per la cucina ma non solo: è stata una puntata molto particolare di “Cucine da Incubo Italia” quella che ha portato lo chef della tv Antonino Cannavacciuolo in Val di Susa, precisamente a Cesana Torinese, nel ristorante “La Tana del Lupo” in via Terzo Reggimento Alpini.

L'ultima puntata della popolare trasmissione televisiva andata in onda domenica 9 aprile 2017 sul canale NOVE ha visto infatti un'insolita trama dipanarsi nel ristorante valsusino, tra i consueti problemi nella cucina e nel servizio – protagonisti di ogni episodio – e inedite questioni amorose e sentimentali che hanno costretto chef Cannavacciuolo (prossimo a una nuova apertura a Torino) a improvvisarsi anche consulente di coppia.

Con ottimi risultati. Se a dicembre, quando si sono svolte le riprese della puntata a Cesana, il ristorante “La Tana del Lupo” aveva bisogno dell'aiuto di Cannavacciuolo per risolvere una situazione “da incubo”, dopo l'intervento del cuoco di Vico Equense i risultati sono stati apprezzati dai clienti, come dimostrano le recensioni su TripAdvisor e su Google.

Ecco il trailer della puntata di “Cucine da Incubo Italia” ambientata a Cesana Torinese, in provincia di Torino, andata in onda domenica 9 aprile 2017.

Per rivedere l'intera puntata sul sito del canale televisivo 9 cliccare su questo link

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • La "deviazione" costa oltre 10mila euro: multato un camionista diretto a Torino

Torna su
TorinoToday è in caricamento